Intervista ad Adriano Di Stasi

12 Ott

Intervista ad Adriano Di Stasi

 

Intervista ad Adriano Di Stasi, un giovane “imprenditore del WEB nel WEB”, esperto SEO, che ha deciso di mettere le sue conoscenze e competenze informatiche al servizio del suo territorio.
Adriano raccontaci un po’ di te!
Sono Adriano Di Stasi, ho 29 anni, vivo nel Cilento una bellissima zona del salernitano tra verdi e spumeggianti territori all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
Sin da piccolo ho avuto una profonda passione per i computer e per il WEB tanto da farne il mio lavoro. Sono Amministratore di una società di servizi web, l’ADS NETWORK, vi svolgo la professione di SEO specialist e Web Strategist.
Cosa fai di preciso?
Sono consulente informatico, mi occupo della creazione-promozione di siti web ed in particolar modo di strategie di marketing che ne possano potenziare lo sviluppo e quindi l’utilità.
Mi spiego meglio, seguo i miei clienti in tutti i passaggi che portano dalla nascita di un sito alla sua diffusione nel web; la mia consulenza va dalla realizzazione, creazione e progettazione di siti web al posizionamento nei motori di ricerca! Studio, analisi e progettazione di campagne marketing mirate per far raggiungere ai miei clienti un ottimo ritorno di investimento (il ROI).
Inoltre, realizzo, in collaborazione con altre figure professionali, loghi ed immagini coordinate per aziende.
Ad ogni modo per saperne di più vi consiglio di consultare le nostre offerte, da entra nella pagina offerte web, al sito: www.adsnetwork.it .
Per far conoscere ancora di più la mia attività scrivo il blog dedicato alla SEO http://mondo-seo.com/blog-seo/ per diffondere conoscenza ed informazione nel campo informatico, soprattutto argomenti di rilievo sul posizionamento ed i motori di ricerca, fornendo articoli, analisi e tools di sviluppo sul search marketing.
Perchè hai scelto il tuo lavoro?
Perché lo ritengo uno strumento di comunicazione, innovativo e vicino alle istanze future del mercato del lavoro.
Come hai cominciato?
In collaborazione con le mie sorelle Marilena e Giuseppina e con la dott.ssa Sara Zarone che hanno fortemente creduto in quest’iniziativa e che ne rappresentano ancora delle solide colonne portanti.
Per un giovane oggi trovi che sia difficile affermarsi in campo lavorativo?
Onestamente credo che l’Italia ma nello specifico il Meridione D’Italia non costituiscano un terreno propriamente fertile per lo sviluppo imprenditoriale di un’attività nascente.
Secondo te perché?
La risposta richiederebbe veramente “fiumi di parole” perché è davvero complessa e viene fuori da più variabili tuttavia ritengo che tre sia i fattori principali:
1) So che sembrerà strano ma ho l’impressione che qui non ci sia né la volontà né la formazione di credere nei giovani come vera risorsa per il futuro, ed è un errore gravissimo.
2) L’eccessiva pressione fiscale e burocratizzazione alla quale è sottoposta un’azienda nascente e l’assenza di sussidi realmente validi e di lungo termine.
3) La lontananza delle istituzioni e la solitudine che spesso si è costretti ad affrontare rispetto alle difficoltà numerosissime che tutti i giorni s’incontrano.
Eppure ci sono diversi fondi destinati all’imprenditoria giovanile, non ne hai usufruito?
No, in quanto, pur essendo degli strumenti validi, in realtà, ti ingabbiano in mille vincoli ed in benefici che prima o poi si dissolvono per cui ho ritenuto più opportuno investire in prima persona, psicologicamente aiuta di più.
Sono gli altri i sostegni di cui si avrebbe bisogno.
Per esempio quali?
L’affiancamento nella fase di progettazione da parte di enti pubblici che dovrebbero supportare, a mio avviso di più, le aziende nell’opera di allargamento dei propri mercati.
Inoltre, credo si debba colmare un forte gap formativo pertanto bisognerebbe intervenire in tal senso migliorando la qualità dei servizi e quindi della formazione degli operatori.
Noto che ancora oggi la gente si affida alle raccomandazioni eppure le uniche vere armi possibili di sviluppo e di crescita sono la formazione e la competenza professionale la quale deve essere sempre aggiornata e a passo con i tempi!
Di quali progetti ti sei occupato finora?
L’ADS NETWORK ha realizzato in collaborazione con altri professionisti e aziende diversi progetti promozionale da portali sul turismo a siti di e-commerce per aziende di media grandezza al fine di incentivare lo sviluppo del nostro territorio.
Il nostro obiettivo principale, infatti, è quello di far crescere innanzitutto la realtà nella quale l’azienda è ubicata nonché l’azienda stessa soffermandosi sul potenziamento di alcuni punti chiave delle realtà locali.
Missione primaria della nostra società pertanto per il territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano è quella di valorizzarlo nelle sue varie manifestazioni quale elemento significativo della identità culturale delle popolazioni in esso residenti, contribuendo, attraverso ciò al miglioramento del loro livello sociale e della qualità di vita per interrompere l’esodo delle risorse umane più attive.
L’azienda opera solo a livello nazionale?
Per raggiungere gli obiettivi poc’anzi indicati stiamo cercando, seppur faticosamente, di costruire una rete con soggetti nazionali ed internazionali che perseguono finalità simili per determinare sinergie utili a livello europeo potendo contare su contatti consolidati a Bruxelles.
Sono convinto che il futuro aziendale si giochi in maniera determinante sull’internazionalizzazione dei prodotti e su strategie di partnership extra europee.
A chiunque voglia saperne di più consiglio di seguire la voce news del sito.
Quali sono i tuoi progetti futuri?
Nei prossimi giorni parteciperò al Festival della Creatività che si terrà a Firenze, allo SMAU 2009 di Milano e alla Fiera internazionale del turismo che si terrà a Rimini e prossimamente a a novembre a quella di Londra (il WTM), per incentivare le aziende turistiche ad entrare in Europa collegandomi così all’ultimo progetto cui sto lavorando: un portale dedicato agli operatori turistici campani dal nome proprio di Turismo Campano, il quale si occuperà di monitorare tutte le aziende operanti nel settore.
E poi?
“Punto a crescere e a migliorare sempre più, alla ricerca di orizzonti nuovi e mercati nuovi!”
Intervista a cura di Rosaria Di Prata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, anche scrollando semplicemente con il mouse. Leggi tutto per maggiori informazioni sull'utilizzo.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi