+ (39) 335 6659449

info@mondo-seo.com

SEO, Qualità dei contenuti e Brand: come aumentare la propria visibilità

20 Ott

SEO, Qualità dei contenuti e Brand: come aumentare la propria visibilità

Quando si parla di SEO è oggi indispensabile parlare di qualità dei contenuti, basti pensare alle continue modifiche agli algoritmi dei motore ricerca o all’introduzione di Panda Update che hanno fatto crollare in un colpo il SEO tecnico.

In questa situazione di incertezza di procedure vincenti, l’unico modo per assicurarsi delle minime garanzie di sopravvivenza è lavorare anche sui contenuti.
Oggi si discute molto sul traffico legato ai contenuti, c’è chi esalta la SEO come il modo per eccellenza per guadagnare posizioni al top, e chi invece esalta la qualità dei contenuti, come unica strada per portare i visitatori.

In realtà è la loro complementarietà che può essere la chiave del successo.
Se da un lato, fondamentale per la rintracciabilità del sito sono gli “incoming link”, quei  linkes che provengono da siti di qualità e che rafforzano la nostra visibilità; dall’altro è l“exact match domain” che influenza la rintracciabilità in rete, quella stretta corrispondenza del proprio dominio e quello per cui vuole farsi trovare. A tutto ciò se si aggiungono contenuti di qualità si predispone il proprio sito alla creazione di link naturali (link baiting).
Un’azione SEO vincente non può prescindere da:

  • produrre contenuti di qualità;
  • sottoporre periodicamente le sitemap e farle indicizzare;
  • ricevere link in ingresso;

Ma mettersi dal punto di vista dell’utente che effettua una ricerca può fare la differenza.
Spesso lo  sviluppo di contenuti di qualità è determinante nel  successo per il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca e ti può salvare dalle penalizzazioni dovute ai cambiamenti degli algoritmi.

Dunque per il successo in termini di rank, SEO e contenuti di qualità risultano imprescindibili l’uno all’altro.
Ma non basta!
Non bisogna trascurare l’importanza di fare “Brand”.

Crearsi un’identità credibile e “creduta” può diventare la nostra ancora di salvezza.
Le relazioni attorno al brand/sito possono sostenerci e o divulgare per noi. Questo è possibile se diffondiamo contenuti di qualità ed originali.
Le relazioni instaurate in rete ci permettono di guadagnare posizione in rank senza accollarci troppi rischi, ma è un arma a doppio taglio, mettersi in relazione con gli utenti può avere le sue complicazioni, soprattutto quando non si sanno gestire gli imprevisti.

Esempio lampante di ciò è la Corporate Blog. La veicolazione di contenuti di qualità e la creazione di una rete di relazione attraverso il blog aziendale oggi può fare la differenza, ma è pieno di insidie. Si deve essere pronti ad essere trasparenti, la gente desidera trasparenza e la possibilità di sentirsi ascoltata e di rendersi utile al prodotto / servizio.

Creare e gestire la propria brand reputation in rete può condizionare positivamente la nostra ascesa verso la visibilità; infatti creare relazioni attraverso i social network , come Facebook, Myspace, Twitter, Xing, Linkedin , google +1, e veicolare contenuti di qualità non possono che giovare al rank del nostro sito e permetterci di raggiungere con più efficacia i nostri obiettivi di business.
Un brand forte e credibile può innescare tante relazioni utili alla nostra visibilità e al nostro business.

Dunque diffidate da chi vi assicura la certezza delle prime posizioni, un SEO professionista non garantirà mai una posizione ma un aumento di visibilità/rank.

La SEO di qualità, il content marketing  e i social media rappresentano oggi la strada per il successo.

Di conseguenza, un attento  ed esperto content marketing manager, creerà contenuti di qualità e li saprà pubblicizzare a dovere. Gli stessi contenuti saranno capaci di favorire le operazioni  SEO, perché rintracciabili su canali più disparati, dai social media ai motori di ricerca.
È solo lavorando in sinergia con  questi tre fattori che si può crescere in rank e tutelare le posizioni ottenute ottenendo un ottimo posizionamento nei motori di ricerca.